25/12/2017 – F.I.Do COME “CURA” – S. Natale 2017

Lo storiografo romano Igino, nel Fabularum liber, ci ha trasmesso un racconto mitologico in cui Cura dà forma all’essere umano plasmandolo con del fango. Giove, invitato da Cura a infondere lo spirito al suo pezzo di creta, volle imporre il suo nome, ma Terra intervenne reclamando che venisse attribuito a questa creatura il proprio nome perché aveva dato ad essa parte del proprio corpo. Saturno, eletto a giudice, decise allora che questa creatura si sarebbe chiamata homo (da humus, fango), che Giove avrebbe avuto lo spirito al momento della morte, mentre Terra ne avrebbe ricevuto il corpo; ma Cura lo avrebbe posseduto per tutta la vita, poiché per prima gli aveva dato forma. Cura dà forma al fango e, così facendo, gli conferisce dignità umana.

Così è di F.I.Do che consente a tante persone di dare forma cioè di prendersi cura del bisogno umano.

Con l’augurio sincero di tanta gioia per il Natale che viene e con la simpatia di sempre,

 

Stefano Zamagni

Presidente Onorario