Come donare

Attraverso la F.I.Do  è possibile:

  • donare ad uno o più fondi già costituiti presso la Fondazione;
  • costituire un nuovo fondo con il nome e le finalità liberamente stabilite all’atto di donazione;
  • donare ad uno specifico progetto fra quelli già approvati e selezionati dalla fondazione;
  • donare alla Fondazione stessa per la realizzazione delle proprie finalità statutarie.

Donare è semplice, immediato e sicuro.  E’  possibile farlo tramite bonifico bancario o assegno bancario sui Conti Correnti della Fondazione ed è inoltre possibile donare on-line tramite carta di credito.

In base alle richieste fatte dal donatore, F.I.Do non applicherà alcuna trattenuta al momento della donazione per quanto riguarda le donazioni mirate a costituire un patrimonio.  Da queste ogni anno viene destinata alla copertura dei costi di gestione una percentuale, attualmente pari allo 0,5%, del valore del capitale gestito. Sulle donazioni destinate a Disponibilità la trattenuta attuale è del 2%, salvo richieste particolari, e avviene al momento della ricezione della donazione.

 

BENEFICI FISCALI

Le donazioni, da parte di persone fisiche, Enti e Aziende, a favore di Fondazione Italia per il dono Onlus, atte ad incrementare la sezione corrente o patrimoniale dei Fondi già costituiti, istituire nuovi Fondi o sostenere progetti o le attività della Fondazione stessa, permettono di usufruire delle agevolazioni fiscali per le Onlus, previste dalle normative vigenti, a seconda della natura del donatore.

Persone Fisica

Può scegliere se:

  • detrarre dall’imposta lorda il 30% dell’importo donato, fino ad un massimo complessivo annuale pari a 30.000 euro (Art. 83, comma 1 Decreto Legislativo n. 117 del 3/7/2017);
  • dedurre dal reddito le donazioni, in denaro o in natura, per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo; qualora la deduzione sia di ammontare superiore al reddito complessivo dichiarato, diminuito di tutte le deduzioni, l’eccedenza può essere computata in aumento dell’importo deducibile dal reddito complessivo dei periodi di imposta successivi, ma non oltre il quarto, fino a concorrenza del suo ammontare (Art. 83, comma 2 Decreto Legislativo n. 117 del 3/7/2017).

Impresa

Può :

  • dedurre dal reddito le donazioni, in denaro o in natura, per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo; qualora la deduzione sia di ammontare superiore al reddito complessivo dichiarato, diminuito di tutte le deduzioni, l’eccedenza può essere computata in aumento dell’importo deducibile dal reddito complessivo dei periodi di imposta successivi, ma non oltre il quarto, fino a concorrenza del suo ammontare (Art. 83, comma 2 Decreto Legislativo n. 117 del 3/7/2017).

Per poter usufruire del beneficio fiscale la donazione deve essere fatta in modo tracciabile e non può mai essere fatta in contanti.

Il donante deve allegare alla propria dichiarazione dei redditi copia della documentazione bancaria attestante la donazione ed eventualmente, ma non è necessario, la ricevuta da parte della Fondazione. Mentre la documentazione bancaria è sufficiente per ottenere il beneficio, la ricevuta da parte della Fondazione senza documentazione bancaria non è sufficiente.

Ti ricordiamo inoltre che:

  • le agevolazioni fiscali non sono cumulabili tra di loro.
  • è preferibile rivolgersi al proprio consulente di fiducia per scegliere la formula più adatta alle proprie esigenze.
A che cosa destini la donazione?
Fondazione
Fondi già esistenti
Progetti