11/02/2018 – Oltre il fundraising, la promozione del dono

Può il dono diventare quella fonte d’energia rinnovabile in grado di cambiare la nostra società e farci uscire da una crisi che, prima ancora che economica, è morale e civile?

A guardare gli esiti del primo Master per Promotori del Dono promosso dall’Università dell’Insubria in collaborazione con la Fondazione Comasca sembrerebbe proprio di sì.

La promozione del dono non solo permette di mobilitare risorse con cui sostenere le attività degli enti non profit, essa è in grado di penetrare in profondità nell’animo delle persone, siano esse accademici, professionisti del fundraising, artisti o esperti di filantropia istituzionale, permettendo loro di individuare nuovi scenari e riscoprire quella speranza senza la quale ogni esigenza di cambiamento risulta necessariamente sterile e velleitaria.

La Fondazione Italia per il Dono ha quindi deciso di collaborare attivamente ad un incontro che si terrà venerdì prossimo, 16 febbraio alle 15 presso l’Auditorium San Fedele a Milano, un incontro che avrà come obiettivo di aiutarci a capire come la riflessione sul dono sia effettivamente in grado di cambiare la nostra vita e di darci la forza per costruire un mondo migliore.

L’incontro che sarà moderato da Elisabetta Soglio del Corriere della Sera permetterà di raccogliere non solo le testimonianze degli studenti per circa un anno ha dovuto approfondire i vari, così come quelli dei responsabili delle organizzazioni che li hanno ospitati durante il loro tirocinio, ma anche le riflessioni di:

  • Giuseppe Porro, professore universitario, che mostrerà come il dono costringa l’accademia a rivedere alcuni criteri interpretativi del reale;
  • Luciano Zanin, fundraiser di lunga esperienza, che illustrerà come la riflessione sul dono gli abbia permesso di andare oltre la raccolta fondi;
  • Paolo Lipari, regista, che presenterà come il doversi confrontare con il dono gli ha aperto nuove prospettive;
  • Laura Lugli, esperta in people raising, che si soffermerà su come il confronto costante coi promotori del dono stia influendo sulla sua professione;
  • Bernardino Casadei, esperto di filantropia istituzionale, che racconterà come attraverso la promozione del dono sia possibile conseguire quel cambiamento sociale che è illusorio sperare di raggiungere per altre vie.

Per chi fosse interessato a partecipare è necessario iscriversi utilizzando il seguente link